Certificazioni


Ambiente

Il Tacchificio Fidia srl, allo scopo di gestire in modo corretto gli impatti ambientali derivati dalle proprie attività, prodotti e servizi, e di diminuire le proprie pressioni sull’ambiente, ha deciso, volontariamente, di implementare un Sistema di Gestione Ambientale attraverso l’adozione di una specifica struttura gestionale, organizzativa e tecnica.

La salvaguardia delle risorse ambientali, la salute dei lavoratori e la tutela del territorio sono dunque i principi imprescindibili sui quali si è deciso di fondare il proseguimento della propria attività.

Il Tacchificio Fidia srl. ormai da molti anni si impegna, dunque, ad utilizzare materie prime con un ridotto impatto ambientale sia nella loro fase di produzione, che di utilizzo, che di smaltimento, e a ridurre i rifiuti prodotti e le emissioni in atmosfera di sostanze dannose per l’ambiente.

Scarica la dichiarazione ambientale

icona_pdf-150x150
Scarica il documento di politica ambientale

icona_pdf-150x150


Certificazioni

In data 31 agosto 2012 il Tacchificio Fidia srl ha ricevuto la Certificazione ISO 14001 da parte BUREAU VERITAS ITALIA SPA; nel giugno 2015 vi è stato il rinnovo triennale, con validità fino al 29 agosto 2018.

In data 23 maggio 2013 il Tacchificio Fidia srl ha ricevuto, inoltre, la Certificazione di Registrazione EMAS n. IT-001558 da parte Comitato ECOLABEL – Ecoaudit, sezione EMAS ITALIA. La sezione EMAS Italia del Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit nella seduta del 17 novembre 2015 ha deliberato il rinnovo della registrazione n. IT – 001558, con validità fino al 29 giugno 2018.


miniatura bureau

Registrazione: IT – 245279 | Data di registrazione: 31 agosto 2012

Scarica il documento di certificazione Bureau Veritas

icona_pdf-150x150


miniatura EMAS

Registrazione: IT – 001558 | Data di registrazione: 23 maggio 2013

Scarica il documento di certificazione Emas

icona_pdf-150x150


Energia Rinnovabile

fv4L’impegno del Tacchificio Fidia srl. rivolto alla tutela ambientale si è concretizzato ulteriormente nel 2014 con l’introduzione di fonti energetiche rinnovabili per la produzione di energia elettrica, al fine di diminuire il consumo di fonti fossili: infatti è stato installato sulla copertura del fabbricato artigianale un impianto fotovoltaico della potenza di picco di 100 kW.

L’autosufficienza di energia elettrica rispetto ai propri fabbisogni energetici, grazie alla presenza dell’impianto fotovoltaico, è di circa il 40%.